Ascoltare musica triste guarisce davvero dalle pene d’amore?

musicoterapia

A primo impatto potrebbe sembrare un paradosso, e invece no: coloro i quali soffrono di pene d’amore possono sentirsi meglio subito dopo aver ascoltato della musica lenta, triste e perchè no, anche un po’ strappalacrime. E’ questa la scoperta a cui è venuta a capo la University of California di Berkeley in collaborazione con la KAIST Business School della Corea del Sud e con la FGV di Amministrazione del Brasile.

Spesso e volentieri coloro i quali soffrono pene amorose affermano che ascoltando musica triste riescono a sentirsi meglio, perchè riversano la loro malinconia proprio nell’ascolto di quei brani tanto struggenti. A loro dire, ascoltare canzoni tristi sarebbe la migliore maniera per gestire un trauma d’amore o una separazione sofferta: la tristezza della musica viene vista in questo caso come una spalla amica, come una compagna solidale e paziente a cui rivolgersi. Come un interlocutore che “può capirli”.

Stephen Palmer, co-autore dello studio, afferma che l’esperienza emotiva sia importante tanto per la nostra serenità quanto per il nostro status di benessere. E che chi soffre può certamente chiedere l’aiuto degli amici e della famiglia, o appoggiarsi a degli svaghi come la lettura di romanzi, la pittura o una passeggiata, ma anche ascoltare musica triste.

Per giungere a questa conclusione lo studio ha preso in esame un gruppo di persone la cui metà aveva affrontato di recente dei traumi sentimentali. A tutti i volontari sono state fatte ascoltare canzoni allegre, brani più aggressivi, melodie rilassanti e canzoni tristi. E proprio nel momento in cui ascoltavano la musica, ai volontari è stato anche chiesto di ricordare una perdita personale che procurava loro un certo dolore. Ebbene, la conclusione è stata che quanti avevano subito un distacco forte preferivano di gran lunga ascoltare canzoni drammatiche piuttosto che sottoporsi a brani festosi e allegri.

D’altra parte non è un caso se numerosi psicologi incoraggino l’uso della musica proprio a fini terapeutici: numerosissime ricerche hanno dimostrato che la musicoterapia riverbera effetti benefici sul cuore e sulla mente, perchè la musica rilascia sostanze benefiche per il nostro corpo (come le dopamine e la serotonina, ormoni volti al controllo del benessere psico-fisico e al rafforzamento del sistema immunitario).

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *