Bambini e Babbo Natale: come rispondere alle domande più “difficili”

bambini-babbo-natale

In prossimità del Natale è del tutto naturale che i bambini possano porre alcune domande ai loro genitori, e allora per non farci trovare impreparate ci tornerà sicuramente utile dare un’occhiata ai botta e risposta che seguono: grazie a questi avremo l’opportunità di approfondire alcune questioni tipiche del Natale e riuscire a superare quelli che sono dei simil-ostacoli!

“Quando viene Babbo Natale?”. Verso fine Novembre i bambini cominciano a percepire l’aria delle festività e probabilmente trascineranno questa domanda per il corso delle settimane a venire: la risposta da dare è in questo caso molto semplice, perchè come sappiamo bene Babbo Natale arriva durante la notte che va dal 24 al 25 Dicembre.

“Ma come fa Babbo Natale a sapere dove abitiamo?”. Questa preoccupazione aleggia spesso e volentieri nella mente dei più piccoli, soprattutto in coloro i quali avendo cambiato casa temono che Babbo Natale possa non trovarli più. La risposta da fornire è che non c’è ragione per cui preoccuparsi perchè Babbo Natale, dalla sua casa speciale, riesce a monitorare gli spostamenti di tutti i bambini del mondo. E che per farlo, naturalmente, non può che farsi aiutare dai suoi fedeli elfi!

“Sono stato un bravo bambino?”. I bambini sanno che mamma e papà hanno un canale speciale tramite cui riescono a comunicare con Babbo Natale, pertanto chiedono rassicurazioni in merito al fatto se siano stati bravi oppure no e se ci sia dunque la possibilità di ricevere i tanto ambiti regali. E questa è un’occasione da cogliere al volo per far sì che i genitori “minaccino” i figli di starsene buoni affinché Babbo Natale possa essere contento di loro e, chiaramente, ripagarli a modo (un po’ crudele, vero, ma in fondo si tratta di un peccatuccio passabile!).

Qualcuno un po’ più pratico potrebbe chiedere “Ma come fa Babbo Natale a passare tramite il camino?”. In questo caso possiamo dirgli che lui è un uomo speciale o magari girargli la frittata affermando che in realtà passerà dal balcone. Cerchiamo in ogni caso di non rovinar loro l’idea di un uomo tanto particolare nel suo genere che può cose che noi comuni mortali non possiamo!

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi