Caffè in gravidanza, si può o non si può?

caffe

In gravidanza non bisognerebbe bere più di due o tre caffè al giorno. A raccomandarlo sono praticamente tutte le più importanti autorità sanitarie internazionali, dall’Organizzazione Mondiale della Sanità fino all’Agenzia per la Sicurezza Alimentare, dall’American Congress of Obstetricians and Cynecologists fino al nostro Ministero della Salute.

Già, perché l’ingrediente che può dare problemi è chiaramente la caffeina: per quanto gli effetti di questa sostanza sulla salute della donna in gravidanza e dello stesso feto siano ancora tutti da chiarire, un numero sempre maggiore di studi tende comunque a suggerire che un elevato consumo di caffeina – cioè più di 300 milligrammi al giorno – può esporre al rischio di aborto, ma anche a tutta una serie di restrizioni legate alla crescita del feto.

Le ultime raccomandazioni dell’OMS suggeriscono alle donne in gravidanza di bere pure il caffè, ma di farlo limitatamente alle due o tre tazzine al giorno affinché non si superi quella sorta di “soglia di sicurezza” stabilita nei 300 milligrammi quotidiani a cui facevamo cenno poc’anzi. Bisogna chiarire però che l’Agenzia Europea per la Sicurezza Alimentare e l’American Congress of Obstetricians and Gynecologists tendono ad avere un approccio più conservatore nel merito, dichiarando che di caffeina in gravidanza non bisognerebbe assumerne più di 200 milligrammi al dì.

Tuttavia la caffeina non si trova mica soltanto nel caffè, per cui come regolarsi per quel che riguarda bevande o cibi che la contengono? Da questo punto di vista si consigliano le tre tazzine di caffè al giorno, o una lattina di bevanda energetica, un espresso, una tazza di tè, una lattina di coca cola, una barretta di cioccolato fondente da 50g o una barretta di cioccolata al latte sempre da 50g.

Se bevete le tre tazzine di caffè avete già superato il quantitativo massimo giornaliero di caffeina, mentre se non bevete caffè ma mangiate soltanto una barretta di cioccolato che in genere non contiene più di 25/30 millimetri di caffeina, la soglia dei 200 millimetri è ancora lontana quindi potete anche concedervi qualcos’altro (come per esempio una tazza di tè che solitamente contiene sui 50 millimetri di caffeina). Per cui valutate l’apporto di caffeina sulla base di quello che volete consumare e comparatelo col limite massimo dei 200/300 millimetri al giorno!

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi