Come è stata vissuta la Giornata Internazionale della Donna in Europa

giornata della donna

Milioni di donne si sono radunate in tutto il mondo per scioperare, protestare e festeggiare la Giornata Internazionale della Donna. È stato un giorno di festa e un giorno in cui è stato espresso un chiaro messaggio: c’è ancora molto lavoro da fare per raggiungere l’uguaglianza globale.

Regno Unito

A Londra, una bandiera della Giornata Internazionale della Donna ha sorvolato il parlamento per la prima volta mentre parlamentari e colleghi hanno segnato la giornata con un dibattito in entrambe le Camere.

John Bercow, speaker della Camera dei Comuni, ha dichiarato: “Non dobbiamo sederci compiaciuti e pensare che il lavoro sia finito; ci sono ancora problemi di accesso ineguale al mercato del lavoro, segregazione occupazionale, donne e membri di gruppi di minoranza che non scalano le vette professionalmente, e c’è un sostanziale divario retributivo di genere”.

Più di 100 parlamentari e colleghi di tutte le parti hanno scritto alla segretaria della Casa, Amber Rudd, chiedendo che le donne dell’Irlanda del Nord abbiano il permesso di accedere ai servizi di aborto in loco piuttosto che dover andare in Inghilterra.

Irlanda

Gli attivisti che cercano di abrogare l’ottavo emendamento hanno celebrato un “storico e importante” passo avanti nella loro campagna per consentirne l’accesso alle donne. La bozza di un referendum nazionale per ribaltare il divieto costituzionale all’aborto è stata concordata giovedì dal gabinetto.

Ailbhe Smyth, co-direttore della Coalizione che punta ad abrogare l’ottavo emendamento, ha accolto con favore la notizia aggiungendo: “È passato molto tempo. Abbiamo bisogno di cure per l’aborto che siano sicure e regolamentate ed in linea con le migliori cure mediche. Oggi è un passo avanti cruciale nel tentativo di raggiungere questo importante obiettivo”.

Francia

La ricerca ha dimostrato che le donne in Francia guadagnano il 24% in meno nello stesso ambito lavorativo dei loro colleghi maschi, come se dalle 15.40 fino all’orario di uscita lavorassero gratuitamente. I membri del Senato hanno sospeso la loro sessione proprio a quell’ora dopo che André Chassaigne, un membro del partito comunista, aveva chiesto una breve interruzione nei procedimenti.

Il primo ministro francese ha presentato 50 misure per promuovere l’uguaglianza e combattere la violenza contro le donne, risultante da una consultazione a livello nazionale, intitolata Equality Tour de France. Le misure includono una task force per pari retribuzione e multe per le società che non offrono la stessa remunerazione al personale femminile.

Spagna

Più di cinque milioni di lavoratori hanno preso parte al primo “attacco femminista” nazionale; l’azione “senza precedenti” mirava a mettere in evidenza la discriminazione sessuale, la violenza domestica e il divario salariale.

Enormi folle si sono riversate su strade e piazze per chiedere il cambiamento e l’uguaglianza in una manifestazione coordinata da un gruppo della Commissione 8 marzo, il quale ha chiesto la fine della cultura maschilista spagnola. Questa richiesta è stata sostenuta da alcuni dei più noti politici femminili della Spagna, tra cui il sindaco di Madrid, Manuela Carmena, e il sindaco di Barcellona, ​​Ada Colau.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi