Come prevenire i geloni?

geloniPrima di entrare nel dettaglio e di svelare come poter prevenire i geloni alle mani e ai piedi, vediamo di comprendere cosa sono i geloni e come si formano.

I geloni (eritema pernio) si manifestano sotto forma di arrossamenti ed edema della pelle e sono causati dalla temperatura bassa, dal freddo. L’arrossamento e l’edema localizzato sono una reazione della pelle al freddo, in particolare in quelle persone che hanno carenze vitaminiche e in iponutrizione.

Non è atipico che in presenza di temperature molto basse, durante la stagione invernale, siano mani e piedi, orecchie, naso a soffrire maggiormente il freddo. E se al freddo si alterna un calore improvviso, si possono formare i geloni a causa del fatto che i vasi sanguigni non riescono a tollerare la dilatazione improvvisa con la diretta conseguenza che il fluido penetra nel tessuto adiacente.

Come riconoscere i geloni?

Inizialmente appare sotto forma di una macchia color rosso-violacea, tumefatta e la superficie della pelle si mostra liscia e al tatto fredda. Successivamente il gelone può gonfiarsi e divenire doloroso, dare prurito. Sul gelone possono formarsi delle crepe e/o bolle cutanee, ma il rischio maggiore riguarda la possibilità che si verifichino delle infezioni prodotte da germi patogeni, che possono anche portare alla formazione di croste.

Vi sono quattro gradi di geloni: nel primo il gelone colpisce solo l’epidermide, nel secondo si formano bolle e necrosi della pelle, nel terzo grado, al gelone si accompagnano piaghe di color scuro (tendenti al nero o al blu), ed infine il quarto, il grado che interessa anche muscoli e tendini.

Come si curano i geloni?

Se il gelone ci colpisce, dobbiamo subito agevolare la circolazione con della ginnastica muscolare e vascolare. Un ottimo rimedio prevede che si immerga la parte interessata in un bagno freddo e poi in uno caldo,per circa 20 secondi, ripetendo questo ciclo almeno per una ventina di volte.

Possiamo massaggiare la parte colpita anche con dell’olio tiepido, o in alternativa in acqua tiepida, per circa 10 minuti, con delle cinque foglie di salvia bollite. Questi sono i rimedi naturali, fatti in casa, ma possiamo anche utilizzare dei farmaci, in assenza di ferite una crema cortisonica; invece se vi sono delle escoriazioni, è indicata una pomata per i geloni, antibiotica.

Come evitare i geloni?

I geloni tendono a tornare colpendo le zone già interessate da questo problema. La loro comparsa è tipica nei mesi invernali, ma possiamo prevenire i geloni con piccoli accorgimenti quotidiani. In particolare le nostre azioni preventive dovrebbero aiutare ad incorrere in prurito, bruciore, dolore, i fastidi classici dei geloni.

Per quanto banale questo consiglio è invece efficace e non dovrebbe rappresentare un impegno troppo gravoso. Indossate sempre dei guanti, delle calze di lana, coprite bene le zone più a rischio con delle sciarpe e cappellini.
Evitate sbalzi di temperatura repentini, ovvero evitate di immergere mani e piedi in acqua calda e poi fredda. In particolare evitate di immergere mani e piedi congelati in acqua troppo fredda o calda.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi