Consigli post parto: l’uso della guaina contenitiva

panciaSicuramente le nostre nonne l’hanno utilizzata, mentre oggi si tratta di un indumento sempre meno consigliato. Stiamo parlando della guaina post parto o comunque di tutto l’intimo contenitivo che, un tempo, qualsiasi ginecologo consigliava alle neo mamme. Le motivazioni che spingevano ad utilizzare questi indumenti sono tutt’oggi molto attuali; certo, ci sono delle controindicazioni, ma basta usare un poco la testa per capire come sfruttare l’intimo contenitivo in modo furbo e intelligente.

Quando e perché

Le guaine contenitive non sono altro che slip che salgono sopra l’ombelico, prodotti con materiale elastico e resistente, che consente di contenere la pelle della pancia dopo il parto. Le motivazioni per utilizzarle sono varie e non solo di natura estetica. Certo, indossare una pancera che sorregge la pancia, floscia e flaccida dopo il parto, può aiutare anche dal punto di vista estetico, in quanto indossata sotto i vestiti permette di far apparire il busto tonico e di farci “rientrare“ di una taglia. Ma non è per questo che una guaina post parto ci può aiutare, piuttosto in quanto ci aiuta a tonificare la pelle a far tornare la muscolatura come prima del parto, in modo graduale e per nulla fastidioso.

Parto naturale o cesareo

Indipendentemente dal tipo di parto, nei 2-3 giorni successivi ad esso indossare una guaina è del tutto sconsigliabile, in quanto potrebbe premere in modo eccessivo sui tessuti ancora in via di ripresa. A partire dalla seconda settimana però si tratta di un vero toccasana. Nel caso di parto cesareo la guaina contenitiva può essere sfruttata anche per mantenere al riparo la ferita, per proteggerla durante i movimenti e per evitare che “tiri” ogni volta che ci si sposta in casa. Anche chi ha appena avuto un parto naturale la può utilizzare, in quanto indossare dell’intimo contenitivo permette di assumere una postura migliore, che favorisce una guarigione più rapida. Certo, spesso non tutte riescono a portare a lungo la guaina, perché può premere su una ferita aperta o comprimere l’utero in via di ristabilimento. Se sentite fastidio potete indossarla anche solo in alcuni periodi della giornata.

Che tipo di panciera

In commercio sono disponibili diversi modelli e tipologie di intimo modellante. Ad esempio potete scegliere tra le Guaine contenitive e modellanti di Cotonella. Stiamo parlando di intimo prodotto utilizzando materie prime di qualità che non solo si indossa con estrema facilità ma permette anche di sfruttarne appieno il potere contenitivo. Oltre a questo i modelli disponibili sono particolarmente belli, perché anche una neo mamma ha il diritto di sentirsi bella e in forma, già subito dopo il parto. Oltre a questo lo shop online di Cotonella permette di ottenere i capi scelti con grande rapidità ed è disponibile un pratico numero verde, da contattare nel caso di reclami, resi o problematiche di altro tipo. Prima di acquistare la panciera più adatta conviene valutare in modo accurato la propria taglia, che può essere cambiata dopo il parto. Per questo è bene prendere le misure con un metro da sarto e riferirsi alla tabella delle taglie presente sul sito.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *