Fichi, quanti benefici per la salute!

fichi

I fichi sono il frutto dell’albero del ficus, che fa parte della famiglia del gelso (Moraceae). Hanno un gusto unico e dolce, una consistenza morbida e gommosa e contengono semi commestibili leggermente croccanti. I fichi freschi sono molto delicati ed è per questo motivo che vengono spesso essiccati e conservati.

Esistono diverse varietà di fichi, che variano per colore e consistenza. La loro caratteristica unica è una piccola apertura a forma di bocciolo chiamata ostiole nella parte superiore che aiuta lo sviluppo del frutto. Prima dell’avvento degli zuccheri raffinati, i fichi venivano spesso utilizzati come dolcificanti.

Valori nutrizionali

I fichi sono ricchi di zuccheri naturali, fibre solubili e minerali tra cui potassio, calcio, magnesio, ferro e rame; inoltre, sono una buona fonte di vitamine antiossidanti A e K, le quali contribuiscono alla salute e al benessere.

Cosa dice la ricerca

I fichi sono spesso raccomandati per nutrire e tonificare l’intestino e come lassativo naturale grazie al loro alto contenuto di fibre. Molte persone consumano troppo sodio (sale) presente negli alimenti trasformati. Le elevate assunzioni di sodio possono causare carenze di potassio e questo squilibrio tra i due minerali può portare a ipertensione (alta pressione sanguigna). Una dieta ricca di frutta e verdura, compresi i fichi freschi, aumenta in modo naturale il potassio e, di conseguenza, aiuta a ridurre la pressione sanguigna.

Il loro alto contenuto di fibre alimentari trasforma i fichi in alimento utile per coloro che tengono molto al loro peso. Questi alimenti forniscono sensazioni di pienezza e possono ridurre la fame. I fichi contengono anche prebiotici, che aiutano a sostenere i batteri buoni preesistenti nell’intestino, migliorando il benessere digestivo.

I fichi sono una buona fonte di calcio, minerale coinvolto nella densità ossea. Il loro alto contenuto di potassio può contrastare l’escrezione urinaria di calcio causata da diete ad alto contenuto di sale. Ciò, a sua volta, aiuta a mantenere il calcio nelle ossa e riduce il rischio di osteoporosi.

Come selezionarli e conservarli

La stagione dei fichi freschi è tra estate e autunno. I fichi sono rapidamente sono delicati e deperiscono velocemente; di solito, devono essere consumati entro uno o due giorni dall’acquisto. Quando si scelgono i fichi, selezionare quelli che sono grassi e teneri, che hanno un colore ricco e profondo e sono privi di lividi. I fichi maturi hanno un profumo dolce. Quando vengono portati a casa, quelli maturi non devono essere lavati fino al momento del consumo. Dovrebbero essere tenuti in frigorifero per circa due giorni. Se i fichi non sono ancora maturi, tenerli a temperatura ambiente.

I fichi secchi resistono per molto più tempo. Quando vengono acquistati, assicurarsi che siano privi di muffe e che siano morbidi. I fichi secchi devono essere conservati in un luogo fresco e buio o in frigorifero.

I fichi possono essere consumati pelati o non pelati, a seconda dello spessore della pelle e delle preferenze personali. L’interno dei fichi maturi è difficile da tagliare perché è piuttosto morbido e appiccicoso.

Sicurezza

I fichi contengono alti livelli di ossalati. Mangiare quantità eccessive di fichi può causare un effetto lassativo e quindi dovrebbero essere gustati con moderazione.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi