Come guidare in gravidanza: alcuni consigli utili

guida in gravidanza

Cinture di sicurezza allacciate e ventre ad una distanza adeguata dal volante. Sono queste le indicazioni per così dire indispensabili per una guida sicura in gravidanza. Indicazioni che sono state fornite nientemeno che dal dipartimento di Sviluppo della Sicurezza dell’Auto di Seat.

Secondo questo documento, al contrario di quanto si tende a far credere, la cintura di sicurezza deve essere allacciata anche se si è in stato interessante. Tuttavia, dal momento in cui la cintura che preme sulla pancia può risultare fastidiosa, il consiglio è di allacciarla più in basso rispetto al “normale”: nel momento in cui viene posizionata sotto il pancione, la cintura non esercita pressione sul feto e può quindi fare il suo dovere, cioè assicurare la sicurezza alla guida, senza procurare alcun tipo di fastidio. Il consiglio è quindi di lasciar scorrere il nastro diagonale sull’addome, facendolo passare tra i seni, e appoggiarlo poi alla clavicola.

Insomma, seguite questa tecnica per garantirvi sicurezza e comodità in un colpo solo, perché rinunciare anche solo a una delle due voci è controproducente! Non dimenticate infatti che indossare la cintura di sicurezza anche in gravidanza dimezza la possibilità di incorrere in incidenti e tutela da lesioni gravi che potrebbero essere dannose non solo per voi, ma anche per il nascituro (un urto molto forte può infatti provocare la rottura uterina o il distacco della placenta).

Passiamo ora alla distanza del ventre dal volante. Da questo punto di vista bisogna sapere che la distanza tra il sedile e il volante deve essere piuttosto ampia, in quanto andrebbe evitato il contatto del pancione col volante. In caso di incidente, infatti, un ventre attaccato al volante rischia di subire lesioni ancora più gravi rispetto a quelle che si produrrebbero in condizioni di guida diverse.

A questo proposito abbiate anche cura di mantenere attivo l’airbag non solo per il posto del conducente, ma anche per quello del passeggero, così da scongiurare la possibilità che, ritrovandovi da passeggere, siate scoperte da questa importante forma di sicurezza.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *