La scelta della padella per la propria cucina: oggi anche belle da vedere

eggs-1467283__340Mangiare sano è la regola per mantenersi in buona salute ma anche cucinare bene è il trucco per curare il proprio benessere. E per farlo avere in cucina gli utensili giusti agevola il gioco ai fornelli. Pentole, coperchi, padelle: in cucina non deve mancare proprio niente, ma anche la scelta e la selezioni degli strumenti non deve essere casuale. Partendo dalle padelle: come possiamo leggere qui la scelta è vasta e per ogni pietanza, le tipologie si differenziano per materiali e proprietà e bisogna conoscerle tutte per sapere quale usare. Potrebbero sembrarti semplici padelle eppure sono il mezzo con cui la tua alimentazione risulta sana o scorretta. Ecco una piccola guida che spiega le differenze tra questi utensili

Padelle antiaderenti

Quando si parla delle padelle che “non fanno attaccare il cibo” si fa riferimento alle padelle antiaderenti: sono sicuramente le più indicate e consigliate, ma anche le più usate in quanto mantengono le proprietà degli alimenti senza dover aggiungere olio, burro e grassi animali in generale. Le padelle si differenziano tra loro principalmente in base ai materiali con cui vengono costruite, anche quelle antiaderenti infatti si suddividono in diverse specie. Le padelle in pietra naturale, ad esempio, sono quelle di pietra lavica che permettono una cottura salutare su pietra naturale e sono maggiormente utilizzate per cotture dietetiche e senza grassi aggiunti, ma soprattutto permette agli alimenti di non entrare in contatto con i fumi di cottura.

Anche le padelle di pietra refrattaria e pietra ollare sono molto ambite nel mercato degli utensili: entrambe di pietra naturale sono usate anche per la cottura di pizza e pane, o per diete che non prevedono l’aggiunta di condimenti. Un’altra tipologia di padella è quella agli ioni d’argento: hanno un’azione antibatterica e mantengono inalterati i sapori senza rilasciare sostanze tossiche per l’organismo. Anche le padelle in ghisa rientrano nella lista di padelle consigliate: anche queste non subiscono altri trattamenti e non sono nocive, sono maggiormente indicate però per i piatti invernali come minestroni e brasati.

Se le padelle sono uno strumento indispensabile per una buona dieta, per molte cucine diventano anche un valore estetico in aggiunta. Oggi le padelle non solo sono buone, ma sono anche molto belle. Alcune aziende, come ad esempio TVS, producono linee di utensili di un design moderno e sofisticato. I modelli di padelle che oggi costruiscono sono comunque una garanzia di qualità ma soddisfano anche criteri di bellezza che risponde a molte richieste. Ci sono le linee classiche con rivestimento ceramico o quelle con rivestimento minerale rinforzato che risulta più resistente ai graffi e all’usura. Molte padelle, ad esempio, si presentano esteticamente brillanti e sensibili al tatto con superficie extra liscia, oppure con manico soft.

 

Insomma, oggi la scelta della padella diventa complicata come scegliere un capo di vestiti:.ogni linea è pensata per uno scopo ben preciso in cui qualità dei materiali e design trovano un giusto compromesso. L’importante è sfogliare il catalogo sapendo quali sono le caratteristiche principali che cerchiamo.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *