Mamme, una guida utile per non dimenticarsi nulla!

mamme e lavoro

Povere mamme, sempre a districarsi fra mille pensieri: bambini e famiglia a cui badare e preoccupazioni varie derivanti dal lavoro. Non c’è quindi da stupirsi se a volte dimenticano le cose oppure soffrono di momentanea amnesia. Per porvi rimedio, ecco alcuni suggerimenti.

Parlare con se stesse

Le mamme sono sempre impegnate, siano esse semplici casalinghe o manager di alto profilo. Tendono a distrarsi facilmente e a dimenticare a volte il da farsi. Per ovviare a questo, bisogna fare attenzione a ciò che si dice e a ciò che si fa.

Parlare ad alta voce è la soluzione migliore, in quanto assicura che ciò che stai facendo in quel momento non verrà dimenticato. Dicendo ad alta voce “metto il cappello del bambino nella mia borsa” ne faciliterà il ricordo nel momento in cui lo si cerca.

Scriverlo su carta

Varie ricerche hanno appurato che scrivere le cose su carta aiuta il cervello a ricordare meglio. Creare una lista delle cose giornaliere da fare su un taccuino oppure scrivendola magari sull’Evernote dello smartphone è la scelta migliore. Via via si possono sempre aggiungere altre cose da fare man mano che si presentano.

Fare le cose il prima possibile

Nel momento in cui la mente formula un pensiero tipo “devo prendere i pannolini extra per portarli all’asilo” bisogna farlo immediatamente, senza aspettare l’ultimo istante prima di uscire in quanto le possibilità di dimenticarlo sono elevate.

Creare un ritratto mentale

Il cervello umano ha una notevole capacità nel ricordare immagine piuttosto che numeri o parole. Creare un’immagine mentale della lista della spesa ad esempio aiuta moltissimo a ricordare. In pratica è un’immagine associata alle parole.

Fossilizzarsi sui dettagli

Esercitare la memoria a ricordare è un modo sicuro per non dimenticare le cose. Prima di andare a dormire, ricordare tutti gli eventi che hanno caratterizzato la giornata aiuta la mente a non dimenticare i dettagli. Un esercizio che andrebbe fatto spesso.

Utilizzare “ganci di memoria”

Un gancio per la memoria potrebbe essere un nastro rosso sul portachiavi o sulla maniglia della porta, messo lì per ricordare alcune cose da fare tipo buttare i pannolini sporchi. Anche un elastico intorno al posto potrebbe aiutare a rimembrare cose importanti da fare, come pagare la bolletta del telefono.

Ricordare i nomi delle altre mamme

Quando una mamma incontra un’altra mamma per la prima volta, un metodo utile per ricordare in futuro il nome associato a quel volto è cercare un particolare del viso che non si dimentica facilmente. Potrebbe essere la consistenza molto riccia dei capelli, un anello al naso, gli occhi verde chiaro o azzurro cielo.

Assumere più Omega 3

La scienza ci ha insegnato che i grassi Omega 3 contenuti in alcuni alimenti come salmone, noci, semi di lino ecc. garantiscono degli enormi benefici al cervello quando vengono assunti regolarmente. In particolare, la memoria aumenta notevolmente.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi