Menopausa all’orizzonte: ecco l’alimentazione adatta

La menopausa è un periodo particolarmente stressante per la donna, ma una corretta alimentazione può rivelarsi molto più di aiuto rispetto a quanto non si possa pensare. Tra vampate improvvise e cambi di umore repentini, ci si mette anche il peso che comincia a salire vorticosamente e a far sì che anche il girovita ne risenta già nel breve termine. Esistono tante tecniche che si promettono di trattare a dovere un po’ tutti quanti i sintomi della menopausa, ma esattamente come accade in altri ambiti, l’alimentazione gioca un ruolo a dir poco fondamentale per vivere al meglio questo periodo tanto delicato!

Premesso che l’aumento del peso in menopausa sia dovuto al fatto che il corpo prova difficoltà a regolare l’insulina, tende a muoversi meno, a perdere più massa muscolare e a rilasciare ormoni dello stress (come ad esempio il cortisolo) che inducono l’organismo a trattenere il grasso, per difendersi al meglio da tutto quanto ciò è buona norma avviare un percorso di rivisitazione della propria dieta. Non esistono cibi specifici che sono consigliati e altri che non lo sono,ma più semplicemente delle linee guida a cui attenersi.

Come prima cosa è buona norma scegliere cibi ad alto contenuto di fibre poiché favoriscono il funzionamento dell’intestino e, proprio per questo, aiutano a regolare il livello di insulina nel sangue (pertanto via libera a frutta, verdura, legumi e cereali integrali). Dopodiché andrebbero ridotti i grassi in ogni caso, per cui oltre a limitare dolci e fast food, è preferibile consumare carni magre o pesce. E poi bere molta acqua e assumere tanto calcio, poiché solo in questo modo il corpo aiuterà a tenersi forte e a tenere sotto controllo l’eventuale incremento del peso. Insieme al calcio esistono però altri principi nutritivi di cui una donna in menopausa non dovrebbe fare a meno: come la vitamina D e il ferro, ad esempio, anche in questo caso molto importanti per far sì che l’organismo possa funzionare al meglio!

Per non inficiare il ruolo dato da questi “agenti buoni” consigliamo di ridurre quanto più possibile il sale (eliminarlo completamente sarebbe il top), ridurre lo zucchero sostituendolo magari con il fruttosio e bere meno alcool possibile (un bicchiere a cena non è certo un reato, ma non approfittiamone troppo!).

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi