Come preparare una ciambella casereccia

ciambellaSe desideri imparare a fare una ciambella perchè amante dei dolci o anche solo perchè vuoi far contenta una persona a te cara, allora puoi seguire queste semplici indicazioni che seguono. In questa fase potrai imparare a realizzare uno dei dolci più semplici e apprezzati in maniera pratica, veloce e perchè no, anche divertente!

Dietro la ciambella si nasconde uno dei dolci più classici di sempre, tanto che a quella “classica” sono state via via accostate alcune varianti che hanno invece il merito di aver introdotto gusti, colori e condimenti diversi: al di là delle tante varietà di ciambella, però, resta il fatto che la base di questo dolce si prepara sempre e comunque nella stessa maniera (che è poi quella su cui ti vuoi applicare)!

Come preparare una ciambella

In primo luogo, per preparare questo dolce occorre avere tutta una serie di ingredienti di facilissima reperibilità: 300 grammi di farina, 150 grammi di zucchero, 3 uova, mezzo bicchiere di latte, mezzo bicchiere di olio d’oliva, 1 bustina di lievito e 1 limone.

Per dare il via alle danze munisciti di una ciotola all’interno della quale poter montare uova e zucchero mediante l’utilizzo delle classiche fruste elettriche; dopo di che aggiungi dell’olio e del latte, e anche un po’ di farina che avevi precedentemente mescolato unitamente ad un po’ di lievito. Quando si viene a creare un composto denso e corposo puoi unire della scorza di limone grattugiata e mescolare per bene con la frusta affinché il limone possa insaporire tutta la soluzione. A questo punto versa tutto il composto in un apposito stampo a forma di ciambella (quello col classico buco centrale) a sua volta precedentemente imburrato e infarinato.

Porta tutto in forno pre-riscaldato e lascialo dentro a 180°C per una 40ina di minuti. Al termine puoi quindi uscire, spolverizzare con lo zucchero a velo e servire ai commensali la tua ciambella calda e profumata!

Ciambella, le principali tipologie made in Italy

ciambella 2Come abbiamo già accennato, in realtà esistono varie tipologie di quella che molto genericamente definiamo col nome di ciambella. Queste varianti si contraddistinguono tra loro per via degli ingredienti utilizzati e anche sulla base delle tradizioni culinarie vigenti di Paese in Paese e di cultura in cultura. Le varietà di ciambella più comuni sono comunque quelle che prevedono l’aggiunta di caffè o di succo d’arancia direttamente nell’impasto, ma c’è anche chi vuole rendere speciale il proprio dolce provvedendo a spolverarvi del cacao così da rendere colorata e anche più saporita la propria ciambella.

Le graffe napoletane sono ciambelle fritte a base di patate lesse e ricoperte con uno strato di zucchero semolato; la ciambella a cancello è di origine laziale e prevede invece una preparazione a base di vino e anice, mentre il cuddrurieddu calabrese è un tipo di ciambella fritta preparata con farina e patate lesse e utilizzata principalmente nel periodo di Natale. Anche la ciambella frastagliata tipica delle Marche, proprio come quella laziale, è preparata a base di liquore all’anice; mentre la ciambella ellenese si distingue dalle altre per via di una forte presenza della cannella e di una copertura a base di acqua di rose.

Come avrai avuto modo di capire, nella preparazione della tua ciambella puoi sbizzarrirti come meglio credi e puoi dare libero sfogo alla tua voglia di personalizzazione! Il tutto per dar vita ad una pietanza che da una parte sia gradevole all’occhio (che nel caso in cui si accolgano degli ospiti a casa, ha sempre il suo perché), e che dell’altra possa appoggiarsi ad un sapore quanto più intenso, profondo e genuino.

Ciambellone alla nutella, un must per fare contenti i più piccoli!

La ciambella alla nutella è il must per chiunque abbia a che fare con dei bambini. Golosa e nutriente, questo dolce non solo è saporita ma è anche lo spuntino ideale per saziarsi a colazione e a merenda con un qualcosa di casereccio, al lontano dalle schifezze tipiche della grande distribuzione e al riparo da oli e grassi vari che di certo non fanno bene alla salute dei più piccoli.

Se vuoi deliziare i piccoli di casa con una ciambella alla nutella non devi far altro che procurarti 500 grammi di farina 00, 4 uova, 200 grammi di zucchero, 180 ml di latte intero, 50 grammi di burro (sostituibile all’occorrenza con della margarina), 1 bustina di lievito per dolci, 1 bustina di vanillina, della nutella (quanto basta) e dello zucchero a velo (anche qui quanto basta).

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi