Shatush: tutto quello che c’è da sapere

 

shatush

Chi non ha mai sentito parlare dello shatush? Sicuramente tutte voi che ci leggete almeno una volta avete visto una foto di quello che è un trend dell’hair style che sembra non avere nessuna intenzione di perdere quota. Se quando si parla di bellezza ormai la regola vuole un esito naturale e il meno artefatto possibile, lo shatush è un valido esempio di come tutto questa valga anche per i capelli.

Shatush: un po’ di storia

Ad aver portato a fama internazionale lo shatush è stato Aldo Coppola, considerato da tantissimi un vero e proprio guru della bellezza dei capelli e dell’eccellenza italiana quando si parla di fashion non solo legato ai vestiti, Aldo Coppola ha inventato lo shatush nel 2001.

Sì, si tratta di una tecnica tutta italiana, che è riuscita a conquistare bellezze di tutto il mondo, dalla moda al cinema. La differenza sostanziale con i colpi di sole è palese: i capelli vengono sfumati in tutta la loro lunghezza, e trattati secondo tre gradazioni cromatiche diverse. Il risultato finale è, come abbiamo già ricordato, assolutamente naturale, e piace proprio per questo!

Shatush: le caratteristiche di base

Tra le caratteristiche di base dello shatush è possibile citare l’appena ricordata triade di gradazioni con cui vengono trattate le sfumature. Altro punto importante in merito è il fatto che non si può chiedere al parrucchiere un colore preciso quando si decide di scegliere lo shatush. Questo perché è la pigmentazione di base del capello a determinare l’effetto cromatico finale. Esistono degli specifici consigli che è bene seguire se si opta per lo shatush. Ecco i principali.

Shatush: ecco cosa sapere se lo si sceglie

Scegliere lo shatush significa curare con particolare attenzione il capello, soprattutto se lungo. I prodotti che vengono usati per la colorazione intervengono infatti in maniera importante nell’indebolimento strutturale, e per questo motivo è necessario nutrire costantemente i capelli.

Non basta il balsamo alla fine del lavaggio, ma è fondamentale trovare un olio adatto in grado di contrastare eventuali attacchi da parte degli agenti esterni che ogni giorno entrano a contatto con il nostro cuoio capelluto. Farsi consigliare dal parrucchiere è la soluzione migliore.

Shatush in gravidanza e allattamento: si può fare?

Uno dei dilemmi delle donne quando si parla di capelli è uno: i trattamenti durante la gravidanza e l’allattamento. Vogliamo tranquillizzarvi e dirvi che il caso dello shatush fa eccezione, in quanto non prevede un contatto diretto tra i prodotti e il cuoio capelluto. Avete trovato una soluzione perfetta per la bellezza dei vostri capelli in gravidanza! Non è fantastico?

Shatush: si può fare in casa?

Molte di voi amano prendersi cura della propria bellezza in casa, e la cura dei capelli non fa eccezione! Con un apposito prodotto schiarente è possibile fare lo shatush a livello domestico, con ovvia attenzione alla distribuzione del suddetto. Il consiglio è di evitare questa opzione, soprattutto perché ci vuole una precisione che può essere molto difficile avere sui propri capelli. Se proprio non volete rinunciare a questa alternativa, fatevi aiutare da un’amica! Sarà anche molto più divertente. Rispondiamo ora a una domanda che tantissime di voi si sono fatte almeno una volta.

Shatush: quanto costa dal parrucchiere?

Rispondere alla domanda “quanto costa lo shatush dal parrucchiere?” è molto difficile. Dipende ovviamente tutto dalla lunghezza. Il prezzo minimo si aggira attorno ai 40 euro, e si può arrivare anche a 200 per i capelli molto lunghi. Lo shatush è una tecnica semplice, ma è fondamentale non lasciarsi ingannare da chi la propone a prezzi stracciati, perché è comunque basilare utilizzare dei prodotti di qualità, onde evitare di danneggiare il capello e procurare danno ad altre parti del corpo.

 

Lo shatush è un esempio di come la genialità italiana possa cavalcare tempo e tendenze quando si tratta di bellezza, e, soprattutto, essere riconosciuta nel mondo come esempio di qualità. Da Jennifer Lawrence, a Bianca Balti, fino alla bellissima Belen Rodriguez: queste sono solo alcune delle donne che hanno scelto lo shatush, e che lo hanno reso famoso in questi anni!

Voi cosa ne pensate? Vi piace? Lo avete provato?

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi