Sindrome premestruale: i rimedi

premestruale

La sindrome premestruale è una condizione fisiologica complessa, che coinvolge la maggior parte delle donne in età fertile. Definirla una malattia è un errore grave, da evitare assolutamente: la varietà e la gravità dei sintomi non deve in alcun modo far pensare a una condizione patologica.

Esistono dei rimedi per far fronte a tale situazione e renderla meno gravosa fisicamente ed emotivamente? Esistono dei consigli di buonsenso che tutte le donne dovrebbero tener presenti. Oggi vogliamo presentarvene alcuni.

Sindrome premestruale: i cibi che aiutano

Tra i rimedi per le complicazioni della sindrome premestruale è possibile ricordare l’alimentazione. Quello che mangiamo è fondamentale per la nostra salute e anche i giorni che precedono il flusso mestruale devono essere caratterizzati da un’attenzione spiccata nei confronti delle scelte alimentari.

Qualche consiglio? Risulta particolarmente utile assumere bevande zuccherate – ovviamente senza esagerare – così da non accusare sintomi fastidiosi come i cali di zuccheri. Anche la frutta e la verdura rivestono grande importanza, in quanto sono ricche di antiossidanti. Nei giorni che precedono le mestruazioni dovrebbe essere anche tenuto sotto stretto controllo l’apporto idrico, che non deve mai scendere sotto i due litri giornalieri, possibilmente lontano dai pasti. Altro consiglio da non trascurare riguarda il consumo di alimenti ricchi di ferro, magnesio, potassio e l’attenzione all’apporto di fibre.

Sindrome premestruale: l’importanza del rilassamento

Tra le soluzioni utili per vivere in maniera più facile i giorni precedenti le mestruazioni c’è il relax. Facile a dirsi, difficile a farsi, vero? Quante donne e mamme riescono effettivamente a rilassarsi durante la giornata, a ritagliarsi un po’ di tempo per sé? Pochissime in maniera davvero efficace. Per far fronte al problema basta guardarlo con occhi meno complessati: anche una passeggiata di poche decine di minuti ogni giorno può essere sufficiente a calmare i nervi.

Se si ha tempo si può poi scegliere l’iscrizione a un corso di yoga, di pilates o di meditazione, in modo da ottimizzare la qualità della psiche. Molto dello stress che viviamo quotidianamente – e che nei giorni che precedono le mestruazioni peggiora solo la situazione – è frutto di proiezioni non sempre corrispondenti alla realtà. Fermarsi anche solo qualche minuto per analizzare l’effettiva utilità delle proprie preoccupazioni è fondamentale per non lasciarsi sopraffare dalla sindrome premestruale.

Sindrome premestruale: l’efficacia delle tisane

Parlare di rimedi per la sindrome premestruale significa chiamare in causa le tisane. La natura ci offre tantissime alternative per prenderci cura della nostra salute e per farlo anche quando si devono mitigare i fastidi di momenti fisiologici come i giorni che precedono la mestruazione. Quali sono le tisane più utili in questo specifico caso? Quelle a base di melissa, finocchio e camomilla, caratterizzate da importanti proprietà antispasmodiche. Quando si affronta la sindrome premestruale è importante anche sapere cosa non fare. Ecco quindi qualche suggerimento in merito.

Sindrome premestruale: cosa non fare

Cosa dovrebbe evitare la donna che attende il ciclo per scongiurare gli effetti della sindrome premestruale? Esistono alcuni comportamenti che è bene dimenticare in tale periodo. Quali sono? Il consumo di alcolici, gli eccessi alimentari, la sedentarietà, l’assunzione di qualsiasi farmaco – soprattutto gli antidepressivi – senza prescrizione medica.

Particolare attenzione deve essere dedicata all’alimentazione: è bene consumare cibi senza eccessive quantità di sale, evitare opzioni difficilmente digeribili, come per esempio gli alimenti troppo conditi. Anche il caffè e le bevande a base di caffeina dovrebbero essere escluse dalle abitudini quotidiane della donna che soffre di sindrome premestruale.

L’irritabilità nei giorni che precedono il ciclo è motivo di tantissime distorsioni e della nascita di luoghi comuni. Per ovviare al problema della sindrome premestruale basta fare attenzione ad alcune regole di buonsenso, utili in generale per una vita sana.

La sindrome premestruale è una condizione fisiologica, non una malattia. Alla luce di questo punto è fondamentale ricordare che non servono medicine particolari per combatterla, ma soltanto attenzione a quei suggerimenti che aiutano il corpo ad affrontare ogni giorno in maniera sana ed equilibrata.

 

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi