Succo di melograno: valori nutrizionali e proprietà

succo-di-melogranoIl succo di melograno è un alimento che si ottiene dall’estrazione del frutto di Punica granatum, una pianta appartenente alla famiglia delle Punicaceae. Questo succo lo si ricava mediante l’utilizzo di un apposito macchinario ed è ormai facilmente reperibile nei supermercati e nei bar di tutta Italia: per quanto inizialmente poco conosciuto, oggi giorno l’estratto di melograno rappresenta una delle bevande più gustose e rinfrescanti, una di quelle ideali per dar vita a granite, cocktail, dessert e spuntini vari!

Ma oltre che buono il melograno così come il suo succo è anche molto importante sul fronte nutritivo: vitamine e sali minerali abbondano, per non parlare poi dell’azione antiossidante che lo erge come autentico alleato della longevità, del benessere estetico e della salute dell’organismo.

I valori nutrizionali del succo di melograno

Come abbiamo già accennato, la bevanda a base di melograno fornisce un importante apporto energetico per merito dei carboidrati, dei lipidi e delle proteine in esso contenute. Assenza di colesterolo, una contenuta presenza di fibre, un abbondante afflusso di acqua e un’apprezzabile concentrazione di potassio rendono questo succo a dir poco salutare, anche se i trattamenti termici a cui viene sottoposto per la sua conservazione rischiano di comprometterne la funzionalità (al contrario, nel prodotto fresco appena spremuto questi elementi risultano biologicamente attivi).

Il frutto vero e proprio apporta al massimo 60 Kcal per 100 grammi di prodotto ed è costituito da acqua per circa l’80%, mentre il rimanente 20% viene così ripartito: 13% di zuccheri, 3-4% di fibre, 1% di proteine e 0.5-1% di grassi. Il potassio è presente nella misura di 250mg e il fosforo in circa 22mg (sempre riferiti a 100 grammi di prodotto), mentre un’altra rimanente e moderata quantità di sostanze nutritive chiama in causa rame, manganese, ferro, magnesio, sodio e zinco.

Succo di melograno: le proprietà benefiche

I benefici derivanti dal consumo di succo di melograno corrono essenzialmente su tre binari: minori possibilità di contrarre il cancro, riduzione del colesterolo serico (altrimenti detto colesterolomia) e tutela dall’aterosclerosi.

L’effetto ipocolesterolemizzante e quello di protezione per le arterie è stato provato mediante una serie di studi che tuttavia parlano di risultati modesti e che, in quanto tali, necessitano di ulteriore approfondimento da parte della ricerca scientifica. Più solida è invece la convinzione che il succo di melograno riponga incredibili effetti antiossidanti che possono essere paragonati a quelli garantiti anche da vino rosso, tè nero e succo di uva nera.

Anche sull’effetto antiossidante si stanno provando a condurre ulteriori studi che possano renderlo quanto più credibile e inoppugnabile. D’altra parte qualora fosse effettivamente provata questa proprietà, il melograno diverrebbe uno degli alimenti più validi per prevenire o quanto meno ridurre una serie di disturbi, compresi fattori di rischio molto seri come possono esser quelli riguardanti l’insorgenza di un tumore.

Occhio però, perchè ci sono alcune particolari circostanze per le quali questo alimento andrebbe consumato con cautela. Gente in sovrappeso o sofferente di iperglicemia e ipertricliceridemia dovrebbe guardare al melograno con cautela; considerazioni del tutto opposte vanno invece elaborate per chi soffre di ipercolesterolomia, di intolleranza al lattosio e al glutine e per chi segue un regime alimentare di tipo vegetariano, vegano o crudista: in questi casi il succo di melograno non può che far del bene!

I benefici del melograno nella quotidianità

I tre capisaldi legati ai benefici del melograno si traducono in una innumerevole serie di proprietà intrisincamente collegate al vivere quotidiano. Ad esempio la scorza di melograno ridotta in polvere riverbera delle ottime proprietà antidiarroiche e astringenti (tutto merito dei tannini che sono presenti in larga misura nella corteccia).

E poi non si può non sottovalutare la sua capacità di prevenire l’ossidazione lipidica (inevitabilmente conseguente all’effetto antiossidante di cui sopra); così come non si può non accennare alle sue proprietà gastro-protettive, diuretiche, aromatiche e rinfrescanti per il cavo orale. In alcuni casi il melograno viene persino utilizzato come agente antitrombotico, antiallergico e vaso-protettore.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi