La torta di mele

torta-mele

La torta di mele è uno dei piatti più amati. Senza dubbio molte di voi hanno ricordi meravigliosi legati a questo dolce. Non può essere altrimenti, perché si tratta di un vero e proprio classico. Preparare la torta di mele è un atto d’amore nei confronti della propria famiglia. Volete qualche consiglio per rivisitarla? Non dovete far altro che proseguire nella lettura!

Torta di mele: la variante della ciambella

Uno dei vantaggi della torta di mele è quello di rappresentare un piatto che si presta a essere reinventato in molti modi. Uno di questi consiste nella preparazione di una ciambella. La ricetta è semplicissima, e non è per nulla diversa da quella della torta di mele classica, eccezion fatta proprio per la forma finale.

Il consiglio è quello di utilizzare mele renette, e di lasciar raffreddare il tutto per un paio d’ore. La ciambella alle mele è una scelta perfetta per diverse occasioni, come per esempio le feste per bambini, dove è necessario far contenti tutti senza faticare eccessivamente!

Torta di mele: perfetta anche per i vegani!

La torta di mele rappresenta una soluzione fantastica per accontentare davvero tutti! Sapevate che esiste anche una variante per i vegani! Ecco come si prepara. Gli ingredienti principali sono farina integrale, mele, latte di soia, lievito, scorza di limone, uvette, olio di semi. Il procedimento esecutivo successivo è uguale a quello della torta di mele normale, fatta eccezione, come si può vedere dagli ingredienti, per l’assenza di grassi animali e di uova! Una variante leggera e in grado di soddisfare anche i palati più fini!

Torta di mele: spazio allo zucchero di canna!

Un’altra idea molto utile per reinventare la torta di mele riguarda la scelta dello zucchero. Chi decide di applicare la propria inventiva culinaria nella preparazione di questo dolce sceglie spesso quello di canna. Per quale motivo? Prima di tutto perché è meno trattato rispetto a quello bianco, il che non è affatto una cosa brutta, soprattutto quando la torta di mele è destinata a dei bambini. Un altro motivo per cui spesso viene scelto lo zucchero di canna per la torta di mele riguarda il fatto che caramella meglio, rendendo il dolce più gradevole al sapore ed enfatizzando il contrasto con la pasta morbida.

Torta di mele: la variante allo yogurt

Un’altra fantastica variante della torta di mele è quella a base di yogurt! Anche in questo caso la ricetta è molto semplice, e prevede unicamente l’aggiunta di yogurt bianco alle uova montate e al burro intiepidito. Si può optare per lo yogurt bianco, ma anche quello alla frutta non è male!

La torta va cotta in forno per circa 45′ a 180° e servita dopo essere stata fatta raffreddare! Davvero una variante gustosa e fantasiosa, che lascerà a bocca aperta i vostri ospiti!

Torta di mele: conoscete la sua storia?

La torta di mele è un dolce fantastico, grazie al quale si possono portare in tavola delle varianti creative e altrettanto buone. Conoscete la sua storia? Cosa sapete di questo piatto che ha fatto parte senza dubbio della vostra infanzia, e che rappresenta un jolly quando si tratta di cucinare qualcosa di veramente buono per la famiglia? La torta di mele ha origini medievali e, secondo una delle teorie più accreditate, è frutto dell’abilità di Guillaume Tirel, cuoco noto con lo pseudonimo di Taillevant, vissuto in Francia dal 1310 al 1395, e autore di uno dei più famosi libri di gastronomia, frutto della sua approfondita conoscenza delle cucine dei monasteri.

Un’altra teoria parla della nascita della torta di mele in ambito anglosassone, per la precisione negli anni della colonizzazione delle Americhe, periodo che ha visto i primi passi della popolarissima apple pie. Riguardo all’origine della torta di mele si dicono tante cose: di certo c’è che è un dolce amatissimo in tutto il mondo, forse uno dei più amati! La sua fama internazionale e la diffusione di così tante varianti mostra che, quando un’idea è valida, non c’è barriera culturale che tenga e la diffusione è assicurata, assieme alla fortuna nel corso del tempo!

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi