Il ruolo dell’alimentazione nella salute mentale

Leslie Korn

L’americana Leslie Korn è una esperta di salute mentale. Da oltre 40 anni ha trattato persone per traumi e depressione. Korn un giorno notò che alcuni dei cibi che i suoi pazienti mangiavano sembravano influenzare la loro salute mentale. Ha osservato che mangiare cibi come cioccolato fondente, patate dolci, uova e ciliegie abbassava i livelli di dolore e facilitava i segni di ripresa dalla depressione nei pazienti.

“Penso al nostro corpo sia in qualche modo come un motore di auto, dobbiamo dare il combustibile giusto e ognuno di noi ha bisogno di una particolare combinazione di proteine, carboidrati e grassi”, afferma tutt’oggi. Leslie Korn era così sicura di ciò che osservava nei suoi pazienti che scrisse un libro intitolato “La cucina del buon umore: ricette semplici e consigli sulla nutrizione per il bilanciamento emotivo”. In esso spiega l’importanza di cibi specifici, come i grassi.

“Il cervello è costituito da grassi e costituito da sostanze chimiche che comunicano tra loro. Il grasso le lubrifica per comunicare attraverso le sinapsi e contribuiscono alla nostra capacità di concentrazione, di attirare l’attenzione e di sollevare il nostro umore”, afferma.

Aggiunge che l’esercito statunitense sta studiando gli effetti dell’Omega 3 sulla salute umana. I suoi acidi grassi si trovano principalmente nell’olio di pesce. Ma ce ne sono alcuni contenuti negli oli vegetali e in cibi come le noci. Korn ha affermato che i ricercatori pensano che gli acidi grassi nell’Omega 3 siano utili non solo nel trattamento della depressione e dell’ansia ma anche per la prevenzione del suicidio.

Il salmone selvatico è ricco di questi acidi grassi e Korn espone semplici indicazioni per la cottura della pietanza:

Come cuocere il salmone selvatico

  • Spruzzare il sale marino e un po’ di olio d’oliva sul salmone e metterlo su un foglio di cottura.
  • Cuocere per 10 minuti a 350 gradi, quindi metterlo sulla griglia per almeno 5 minuti.
  • Tieni d’occhio il salmone. Dovrebbe essere rosa all’interno.

Tuttavia,“Prevention”, sito web sulla salute, non si esime dal far notare che tutti i pesci contengono mercurio. Il Consiglio Nazionale della Difesa sulle Risorse dell’America avverte che anche piccole quantità di mercurio possono interferire con lo sviluppo del cervelloPer evitare il mercurio, gli esperti suggeriscono di mangiare salmone selvatico del Pacifico, gamberi, pesci gatto e pesce d’allevamento o pesci più piccoli, come le sardine e le acciughe.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *