Una ricerca rivela: il biondo naturale è femmina. Ecco perché

donna bionda

Secondo una nuova ricerca, le donne di origine europea hanno il doppio delle probabilità di essere bionde naturali rispetto agli uomini. Lo studio di natura genetica sulla pigmentazione ha riguardato circa 300.000 persone di discendenza europea. Sono stati trovati 124 nuovi geni che svolgono un ruolo importante nel determinare la variazione del colore dei capelli umani.

Gli autori del rapporto dicono che non sono certi del perché ci siano così tante donne bionde in numero maggiore rispetto agli uomini, definendolo un mistero intrigante. I dati sono stati forniti dalla Biobank britannica, dalla società americana di analisi del DNA 23andMe, dall’International Visible Trait Genetics Consortium e dai loro partner nei Paesi Bassi, in Australia e in Italia.

Il prof. Tim Spector, autore principale, ha dichiarato che non si sarebbe mai aspettato di trovare così tante donne bionde rispetto agli uomini. “È un mistero ed è anche intrigante in quanto non era quello che stavamo cercando. Pensavamo fosse una leggenda urbana, invece non è così”.

I ricercatori hanno affermato che tutto questo apre una nuova area di ricerca per scoprire il perché, ma il prof. Spector ha alcune teorie in merito: “I geni vengano espressi in modo diverso, quindi per qualche motivo i geni dei capelli biondi persistono nelle femmine e scompaiono nei maschi”. Quindi le donne bionde hanno la stessa probabilità di dare alla luce bambini biondi, ma poi i loro capelli cambiano colore quando crescono. Il cambiamento dell’espressione dei geni è noto come epigenetica.

Il Prof Spector ha detto che potrebbero esserci altri geni che influenzano il processo e ci sono esempi di questo negli studi sui topi in cui sostanze chimiche, stress e ormoni hanno influenzato il modo in cui funzionano alcuni dei pigmenti.

La scoperta di 124 geni collegati al colore dei capelli ha rivelato anche alcuni collegamenti a tumori della pelle, del testicolo, della prostata e dell’ovaie. Altri geni dei pigmenti trovati influenzano le probabilità di avere il morbo di Crohn e altre forme di malattie intestinali.

I ricercatori, inclusi gli esperti del Centro medico universitario Erasmus MC di Rotterdam, sperano che le loro scoperte contribuiranno a migliorare la comprensione di queste malattie e contribuiranno allo sviluppo di nuovi farmaci mirati verso questi geni. I geni rendono anche più facile e più accurato prevedere il colore dei capelli, che potrebbe aiutare la scienza forense a risolvere i crimini.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi