Cinque modi per eliminare un brufolo cieco sottopelle

brufoli

Un brufolo cieco non è altro che acne che si è sviluppata sotto la superficie della pelle. Anche se esternamente non si nota, si può comunque sentire il nodulo o la cisti. Normalmente è causato da un accumulo di sebo (olio), batteri e sporcizia rimasti intrappolati nel poro. Alla fine si formerà un nodulo o una cisti, non visibile come quella dei brufoli, ma altrettanto doloroso.

I brufoli ciechi possono essere difficili da eliminare, ma comunque curabili con pazienza. Ecco come.

Evitare di spremerlo

Per quanto allettante possa essere, mai provare a spremere o far scoppiare un brufolo cieco. Se questa tecnica viene comunemente utilizzata coi brufoli normali, nel caso specifico è diverso.

Poiché questi brufoli non sono sulla superficie della pelle, è molto difficile spremerli o farli scoppiare. L’infiammazione potrebbe peggiorare, con un evidente aumento dell’arrossamento e dei segni sulla pelle, come cicatrici. Il modo migliore è usare appositi metodi di trattamento per farlo uscire fuori dalla pelle.

Applicare un impacco caldo

Gli impacchi caldi possono sia lenire il dolore che favorire l’apertura del poro. Ciò consente ai batteri di uscire dalla pelle spontaneamente. Invece di acquistare impacchi caldi, basterebbe utilizzare un asciugamano bagnato con acqua tiepida. Applicarlo sulla zona interessata per circa 5 / 10 minuti, ripetendo il processo ogni giorno secondo necessità.

Indossare una toppa assorbente per l’acne

Una toppa assorbente per l’acne è come una benda, posizionata direttamente sopra il brufolo cieco. L’adesivo aiuta a rimuovere batteri, sebo e sporco. Gli ingredienti possono variare, ma la maggior parte delle toppe contengono un agente anti-acne tipo l’acido salicilico.

Applicare un antibiotico topico

Gli antibiotici topici possono aiutare a sbarazzarsi di qualsiasi batterio che provoca il brufolo cieco. Riducono anche l’infiammazione. Se la formazione di brufoli ciechi è ricorrente, tali prodotti possono essere utilizzati intorno alla zona interessata come misura preventiva.

Gli antibiotici topici più comuni per l’acne includono la clindamicina e l’eritromicina, vendute sotto forma di gel che da applicare due volte al giorno. Tuttavia, gli antibiotici topici non sono efficaci da soli. Bisogna utilizzarli in combinazione con il perossido di benzoile. L’antibiotico elimina i batteri e l’infiammazione, mentre il perossido di benzoile asciuga il brufolo cieco.

Applicare l’olio dell’albero del tè

L’olio dell’albero del tè può essere un’alternativa agli antibiotici aggressivi e alle sostanze chimiche da banco. Normalmente è disponibile nei negozi di prodotti naturali, ma anche in farmacia.

Per un’efficacia ottimale, è necessario utilizzare un prodotto che contenga almeno il 5% di olio dell’albero del té. Applicare due volte al giorno fino a quando il brufolo cieco guarisce completamente. Per essere utilizzato, l’olio dell’albero del tè va prima diluito. Per farlo, basta mescolare una parte esso con un olio di cocco, di jojoba o di oliva. Dopo la diluizione applicare sulla zona interessata e lasciare agire tutta la notte. Risciacquare la zona al mattino.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi