Dermatiti, come comportarsi quando la pelle brucia

dermatiteLa dermatite è la malattia della pelle che più di frequente interessa noi comuni mortali: si tratta di una infiammazione della pelle che dà luogo a bolle e talvolta anche a bruciori. Stando alle stime diffuse dal policlinico Agostino Gemelli di Roma, la dermatite è una condizione che colpisce circa il 30% dei casi. Ma come fronteggiarla al meglio? In realtà esistono diversi rimedi sia farmacologici che naturali, ma dal momento in cui per sottoporsi ai primi è sempre consigliabile rivolgersi a un medico o a un dermatologo, in questa sede preferiamo approfondire il discorso legato ai rimedi che sono al 100% naturali.

Rimedio a tampone – Uno dei rimedi che possiamo subito prendere in considerazione per ottenere un sollievo immediato dal bruciore riguarda il metodo della tamponatura. In cosa consiste? Molto semplicemente nell’inumidire una garza sterile con delle erbe lenenti (come può essere la camomilla) e procedere con la sua applicazione sulla zona irritata, senza alcun bisogno di sfregarvi sopra. Il metodo della tamponatura va a braccetto, però, anche col mirtillo: per sfruttare le proprietà di questo frutto possiamo prendere 50 grammi di mirtilli, immergerli in un litro di acqua, frullare il tutto e lasciare a riposo per una mezzoretta circa; dopodiché si porta a ebollizione il composto per altri 20 minuti e, una volta lasciato freddare, si procede con degli impacchi che possono seguire lo stesso processo già visto per la camomilla.

Rimedio spalmabile – Oltre alla tamponatura possiamo optare per i cosiddetti rimedi spalmabili. L’olio di cocco è ad esempio noto per via delle sue proprietà antimicotiche e antibatteriche e, proprio per questo, in grado di ridurre dermatiti che hanno origine da una infezione. Anche la farina di avena viene da sempre utilizzata per alleviare casi di allergia e arrossamenti, così come dei grandi benefici vengono solitamente dati da un trattamento con del latte di mandorla. Tutti e tre gli ingredienti su visti possono essere distribuiti direttamente sull’irritazione e lasciati agire per un po’ di tempo facendo attenzione a che la materia non si secchi (soprattutto se abbiamo deciso di farci aiutare dalla farina d’avena).

Rimedio alimentare – In ultimo, anche per quel che riguarda la dermatite non si può non trattare l’importante ruolo dell’alimentazione. Sotto questo punto di vista risultano di grande aiuto tutti quegli alimenti che sono ricchi di vitamina E come il grano, il mais, i semi di girasole e il burro di arachidi. Molto utili per fronteggiare i fastidiosi sintomi di questa irritazione sono anche l’aloe vera, il miele e la propoli: tutti e tre sono infatti accomunati da proprietà disinfiammanti e antibatteriche. E per condire le insalate, via libera all’aceto di mele che è astringente e sfiammante!

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi