La profonda relazione che c’è tra una madre e il proprio bambino

mamma

Madre e figlio sono collegati ancora prima della nascita. Tutti quei mesi trascorsi insieme segnano l’inizio di una relazione a volte stimolante e gratificante. Le mamme hanno un ruolo importante nella salute mentale del loro bambino perché forniscono le necessità di base (cibo, acqua, riparo e sonno) e creano un attaccamento sicuro con il nascituro.

L’attaccamento è il legame emotivo che si sviluppa tra un bambino e un genitore. I bambini che hanno attaccamenti sani specificatamente con le loro madri sono più propensi a formare relazioni stabili nel corso della vita.

La creazione di un attaccamento con i propri figli implica:

  • Accudirli
  • Fornire loro un ambiente di vita sicuro
  • Parlare con loro
  • Ridere e giocare con loro
  • Assicurarsi che dormano abbastanza
  • Nutrirli e mangiare con loro durante i pasti
  • Offrirgli aspettative adeguate e stabilire dei limiti
  • Imparare a capire il loro modo unico di esprimersi (espressioni facciali, suoni che emettono, come comunicano le loro esigenze)

Oltre a nutrirli, stabilire dei limiti è una parte importante della relazione madre-bambino. I bambini non dovrebbero gestire la famiglia. Bisogna essere chiari con loro quando gli si impone un limite. Ad esempio, “non va bene versare acqua sul divano, ma bisogna farlo nel lavandino”. In questo modo, una madre ha identificato un comportamento inaccettabile, insegnando al bambino quello corretto. Se il bambino non dovesse eseguirlo, potrebbe essere necessario aiutarlo a completare il compito.

Essere in grado di formare un attaccamento sano e sicuro con i propri figli parte sempre dalla madre e dalla sua capacità di prendersi cura di se stessa. Una mamma è spesso impegnata e lo stress può davvero logorarla. Proprio come con un figlio, il primo passo è soddisfare i propri bisogni primari (cibo, acqua, riparo e sonno). Senza queste cose, infatti, mentalmente e fisicamente una madre non sarà mai al meglio della forma.

Quando questi bisogni non vengono soddisfatti, diventa importante pensare a come affrontare lo stress. Lasciarlo accumulare finché non esplode in rabbia e frustrazione? Prendersela con la famiglia e i bambini? Sentirsi tristi e senza speranza? Queste sono tutte reazioni comuni allo stress ed è giusto avere un po’ di supporto. Se la famiglia o gli amici non sono in grado di fornirlo, potrebbe essere necessario ricorrere ad uno psicologo che si occupi di problemi insisti nella gestione familiare.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *