Cinque motivi per cui si dovrebbe assumere acido folico in gravidanza

gravidanza

L’acido folico è una forma sintetica di vitamina B9 che si trova in alimenti fortificati e vari integratori. Di solito viene utilizzato dall’organismo per produrre nuove cellule e acido nucleico (che è una forma di materiale genetico). È essenziale per la crescita e lo sviluppo sano del bambino e aiuta a svolgere funzioni specifiche come la produzione di globuli rossi.

Gli esperti raccomandano di assumere ogni giorno, prima e durante la gravidanza, 400 mcg di acido folico insieme a vitamine prenatali.

Perché assumere acido folico durante la gravidanza?

I motivi sono:

Previene i difetti del tubo neurale: l’acido folico aiuta nello sviluppo neurale del feto. Il tubo neurale del feto, che in seguito cresce nel cervello e nel midollo spinale del bambino, è protetto dall’acido folico per proteggerlo da eventuali difetti prenatali durante la formazione precoce del sistema nervoso centrale.

Produce i globuli rossi: il folato aumenta la produzione di globuli rossi nel corpo, vitale durante la gravidanza in quanto l’anemia (carenza di ferro) è un disturbo comune. L’acido folico assicura che il conteggio dei globuli rossi nel corpo sia normale anche quando si assumono altri integratori che potrebbero reintegrare il ferro.

Protegge il bambino da diverse complicazioni: l’acido folico abbassa il rischio di palatoschisi, quello di un parto prematuro, di un aborto spontaneo, di una scarsa crescita del bambino nel grembo e di problemi di basso peso alla nascita.

Protegge la mamma in attesa: ogni giorno, un’adeguata assunzione di acido folico previene la preeclampsia, l’infarto, le malattie cardiache, i tumori e il morbo di Alzheimer.

Altre funzioni essenziali: l’acido folico è importane nella produzione, riparazione e funzionamento del DNA. È anche importante per la rapida crescita della placenta e per lo sviluppo del bambino.

Quando iniziare ad assumere acido folico?

Di solito, il medico consiglia di iniziare a prendere acido folico quando una donna ha intenzione di concepire. Considerando che la maggior parte dei difetti alla nascita potrebbero svilupparsi nel primo trimestre, consumare il folato anche prima di concepire può essere estremamente utile.

Quanto acido folico occorre prima e dopo la gravidanza?

Le dosi standard di acido folico raccomandate prima, dopo e durante la gravidanza sono le seguenti:

  • Prima di concepire: 400mcg.
  • Primo trimestre di gravidanza: 400mcg.
  • Secondo e terzo trimestre di gravidanza: 600 mcg.
  • Fase di allattamento al seno: 500 mcg.

Per quanto tempo va assunto l’acido folico durante la gravidanza?

Una donna può iniziare a prendere acido folico almeno tre mesi prima della gravidanza e per tutta la gravidanza per ridurre il rischio di difetti alla nascita.

Carenza di acido folico durante la gravidanza: conseguenze

In gravidanza, la carenza di acido folico provoca anemia con sintomi quali diminuzione dell’appetito, pelle pallida, mancanza di energia, diarrea, mal di testa e irritabilità.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi