Cosa bisogna considerare quando si acquista una culla

culla

I bambini spesso trascorrono più tempo nella culla che altrove, quindi mentre la comodità è importante, la sicurezza è essenziale. Dal momento che la maggior parte dei bambini dorme in una culla finché non è tempo di trasferirsi in un vero letto (in genere tra i 2 ei 3 anni) ne servirà una robusta.

Culle: guida all’acquisto

Massimizzare lo spazio: i genitori a corto di spazio possono essere interessati a opzioni portatili o a mini-culle; entrambe le soluzioni occupano meno spazio rispetto a quelle a grandezza naturale. Alcune si possono addirittura piegare; altre hanno ruote in modo che possano essere spostate.

Stabilità: quando si vuole acquistare una culla, per verificarne la stabilità, dare un bello scossone è l’ideale. Se si muove troppo, infatti, potrebbe essere stata assemblata in modo improprio.

Materassi: i due tipi più comuni venduti sono quelli a molle e a schiuma ed entrambi sono disponibili in spessori compresi tra 7,5 e 15 cm. Per un materasso in gommapiuma, più importante dello spessore è l’alta densità; il peso può essere un buon indicatore: un materasso più pesante è più denso di un altro della stessa dimensione, ma più leggero.

Dimensioni del telaio: l’interno della culla deve ospitare comodamente un materasso standard lungo almeno 130 cm x 67 cm di larghezza. Assicurarsi che non vi sia spazio tra i lati del materasso e le pareti della culla. Questo rappresenta un pericolo significativo, poiché i bambini possono rimanere intrappolati in quello spazio.

Versatilità: molte culle sono progettate per essere convertite in un lettino. Assicurarsi che il rifacimento della culla sia relativamente facile da eseguire.

Altezza del materasso regolabile: la maggior parte delle culle consente di modificare l’altezza del materasso semplicemente alzandone o abbassandone il supporto. Il momento giusto per abbassare il materasso è quando il bambino inizia a stare seduto. Quando i bambini diventano più attivi e si muovono verso l’alto o stanno in piedi, possono arrampicarsi e cadere dalla culla.

E per quanto riguarda la sicurezza…

La maggior parte delle culle presenti sul mercato sono conformi agli standard di sicurezza sia obbligatori che volontari. Per cominciare, assicurarsi che la culla sia correttamente assemblata e strutturata fisicamente. Ci sono molti casi in cui le culle si sono disassemblate. Se ciò accade, la testa di un bambino può rimanere intrappolata negli spazi tra il materasso e la sponda laterale.

Quando si allestisce una culla, bisogna scegliere un punto lontano da finestre, tapparelle e tendaggi. I bambini possono incautamente essere strangolati dalle corde, e i bambini più grandi potrebbero alzarsi e cadere dalla finestra. Se c’è un cavo sul monitor del bambino, bisogna tenerlo almeno 1 metro lontano dalla culla.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi