Infezioni vaginali durante la gravidanza

gravidanza

Il corpo di una donna si trasforma molto durante la gravidanza. Uno di questi cambiamenti è l’aumento delle perdite vaginali. Di fronte a fuoriuscite chiare o bianche e prive di odori, la causa sono gli ormoni della gravidanza, quindi la vagina è sana. Ma quando le perdite sono eccessive, si è in presenza di un’infezione.

Sono quattro le infezioni vaginali che possono interessare le donne in gravidanza: vaginosi batterica, infezioni da lievito, streptococco di gruppo B e tricomoniasi. Se diagnosticate prontamente, le infezione vaginali sono facili da trattare. Di seguito, le cause di ogni infezione sopra citata.

Vaginosi batterica

Si verifica quando vi è una crescita eccessiva di batteri che vive in modo naturale nella vagina. Se non trattati, i sintomi persistono e il bambino può nascere prima o avere un peso sotto media alla nascita. I sintomi sono:

  • Scarico sottile bianco-grigiastro.
  • Dolore durante la minzione.
  • Prurito intorno alla vagina.

Prevenzione della vaginosi batterica

Per evitare di contratte la vaginosi, è necessario:

  • Non sedersi mai in costume da bagno bagnato o con mutande sudate.
  • Indossare biancheria intima di cotone confortevole che permetta all’aria di circolare.
  • Dormire senza biancheria intima per ridurre il rischio di infezioni.

Infezioni da lievito

A causare le infezioni da lievito è la Candida, un fungo che vive nella vagina. Durante la gravidanza, l’aumento dei livelli di estrogeni e progesterone favorisce il proliferare del lievito. I sintomi sono:

  • Dolore e prurito nella vagina.
  • Rossore e gonfiore della vagina e delle labbra.
  • Scarico giallo-biancastro denso e cagliato.
  • Dolore o disagio durante il sesso.
  • Bruciore durante la minzione.

Prevenzione delle infezioni da lievito

  • Per prevenire tale infezione:
  • Indossare biancheria intima di cotone, che consentirà all’aria di circolare e assorbire qualsiasi scarico.
  • Dormire senza mutande.
  • Mantenere il corpo ben idratato per eliminare le tossine.
  • Urinare regolarmente per aiutare a eliminare i batteri che causano l’infezione.

Streptococco di gruppo B

Circa il 25% di tutte le donne sane hanno batteri streptococco di gruppo B nel corpo, di solito nel tratto intestinale, nel retto o nella vagina. Il medico sottopone le donne automaticamente al test per lo streptococco tra le 35 / 37 settimane di gravidanza. I sintomi sono:

  • Dolore o bruciore durante la minzione.
  • Urine torbide.

In caso di positività al test per lo streptococco di gruppo B, è necessario una cura antibiotico per prevenire la trasmissione dell’infezione al bambino in grembo. Purtroppo, non c’è modo di prevenire l’infezione da streptococco di gruppo B.

Tricomoniasi

E’ una delle malattie a trasmissione sessuale più comuni e più curabili. Il parassita di Trichomonas vaginalis viene trasmesso sessualmente e in genere vive nella vagina. I sintomi sono:

  • Scarico giallo-verdastro, schiumoso e maleodorante.
  • Prurito, bruciore e possibile irritazione durante il rapporto sessuale.

Per prevenire di contrarre la malattia, usare un preservativo durante il rapporto sessuale.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi