La malattia di Kawasaki

malattia di Kawasaki

malattia di Kawasaki

La malattia di Kawasaki provoca infiammazione (gonfiore e arrossamento) nei vasi sanguigni in tutto il corpo. Si sviluppa in tre fasi e una febbre duratura di solito è il primo segno. La condizione colpisce più spesso i bambini di età inferiore ai 5 anni. Quando i sintomi vengono notati precocemente e trattati, i bambini malati iniziano a sentirsi meglio entro pochi giorni.

Quali sono i segni e i sintomi della malattia di Kawasaki?

La malattia di Kawasaki ha sintomi e segni rivelatori che compaiono in fasi. La prima fase, che può durare fino a 2 settimane, di solito comporta una febbre che dura almeno 5 giorni.

Altri sintomi includono:

  • Occhi rossi (iniettati di sangue);
  • Un’eruzione rosa su schiena, pancia, braccia, gambe e area genitale;
  • Labbra rosse, secche e screpolate;
  • Rivestimento bianco con protuberanze rosse sulla lingua;
  • Mal di gola;
  • Palmi delle mani gonfi e pianta dei piedi di un colore rosso porpora;
  • Linfonodi nel collo ingrossati.

La seconda fase di solito inizia 2 settimane dopo l’inizio della febbre. I sintomi possono includere:

  • Peeling della pelle su mani e piedi;
  • Dolori articolari;
  • Diarrea;
  • Vomito;
  • Mal di pancia.

Quali problemi possono manifestarsi?

I medici possono trattare i sintomi della malattia di Kawasaki quando viene diagnostica in anticipo. Di solito la maggior parte dei bambini si sente meglio entro pochi giorni dall’inizio del trattamento. Se la condizione non viene rilevata in tempo, i pazienti possono avere serie complicazioni che colpiscono il cuore, come:

  • Un aneurisma delle arterie coronarie, che forniscono sangue al cuore;
  • Infiammazione del muscolo cardiaco, del rivestimento, delle valvole e della membrana esterna attorno al cuore;
  • Aritmie, che sono cambiamenti nel normale schema del battito cardiaco;
  • Problemi con alcune valvole cardiache.

Quali sono le cause della malattia di Kawasaki?

I medici non sanno quali siano le cause della malattia di Kawasaki. Credono che non si diffonda da persona a persona. È più comune tra i bambini di origine giapponese e coreana, ma può interessare qualsiasi bambino.

Come viene diagnosticata la malattia di Kawasaki?

I sintomi della malattia di Kawasaki possono apparire simili a quelli di altre malattie virali e batteriche dell’infanzia. I medici di solito la diagnosticano chiedendo dei sintomi (come una febbre di lunga durata) e facendo un esame.

Se le probabilità che il bambino abbia la malattia di Kawasaki sono alte, il medico ordinerà il test per controllare il cuore, come un ecocardiogramma, e potrebbe testare campioni di sangue e urine per escludere altre condizioni, come la scarlattina, il morbillo, la febbre maculata delle Montagne Rocciose o l’artrite reumatoide giovanile.

Come viene trattata la malattia di Kawasaki?

Di solito i medici trattano i bambini con la malattia di Kawasaki dando loro:

  • Dose endovenosa di immunoglobuline (IVIG): questi anticorpi (proteine) aiutano a combattere le infezioni. Il trattamento IVIG riduce anche il rischio di aneurismi dell’arteria coronaria. L’IVIG viene somministrato una volta.
  • Aspirina ad alte dosi somministrata per via orale per trattare l’infiammazione. I pazienti la assumono fino a quando gli esami del sangue mostrano che l’infiammazione è migliorata.

Il trattamento inizia prima possibile. In alcuni bambini, l’IVIG potrebbe non funzionare e i medici somministrano invece steroidi. Gli steroidi possono aiutare a prevenire gli aneurismi coronarici.

È molto importante per i bambini che assumono aspirina ad alte dosi ottenere il vaccino antinfluenzale annuale per aiutare a prevenire questa malattia virale. Questo perché esiste un piccolo rischio di una rara condizione, chiamata “Sindrome di Reye”, nei bambini che assumono aspirina durante una malattia virale.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi