La sudamina nei bambini: come si manifesta e come si cura

Si chiama comunemente sudamina dei bambini, anche se i termini corretti sarebbero dermatite da sudore. Si manifesta soprattutto in estate, con piccole bollicine rosse, o anche puntini non sopraelevati, in varie parti del corpo. Spesso le zone colpite sono estese, sulla schiena o sul pancino, che al tatto appaiono quasi ruvidi; in altrettanti casi invece la sudamina si manifesta nelle pieghe del corpo, laddove è più facile che il caldo provochi sudorazione abbondante.

, La sudamina nei bambini: come si manifesta e come si cura

 Sudamina bambini: le cause e quanto dura

Le cause del presentarsi della sudamina nei bambini sono correlate a una abbondante sudorazione, e quindi si associano soprattutto ai mesi estivi. I bambini tendono naturalmente a sudare in modo più abbondante rispetto agli adulti, anche per il fatto che difficilmente possono decidere come abbigliarsi, anche in piena estate. Può quindi capitare che, dopo vari giorni di sudorazione abbondante, i dotti sudoripari si ostruiscano, causando una vera e propria infiammazione. L’irritazione ha una durata che varia a seconda dei casi; il clima che diviene più fresco può infatti aiutare molto, lo stesso dicasi per quanto riguarda le cure da prestare: limitare l’esposizione a un clima caldo, fare spesso bagni rinfrescanti, utilizzare apposite creme può ridurre in modo drastico la durata della sudamina.

Leggi anche: Sudamina, come trattarla

Sudamina nei bambi ni 4 anni

Nei bambini di 4 anni la sudamina non è infrequente, anche se in questa età è più probabile che si verifichi esclusivamente in particolari periodi dell’anno. Ad esempio in piena estate, quando le temperature salgono di molto al di sopra dei 25°C, o comunque quando si va in spiaggia o in località particolarmente calde. I bambini di 4 anni che manifestano i chiari sintomi della dermatite da sudore tendono purtroppo ad avvertire un forte prurito, è consigliabile cercare di alleviare rapidamente il problema, prima che le bollicine si allarghino e tendano a divenire molto ampie e fastidiose, addirittura dolorose.

Sudamina nei bambini di 5 anni
A 5 anni l’attività all’aria aperta è spesso preferita da tutti i bambini. Quando si teme che si possa manifestare la sudamina è importante far indossare al bimbo abiti in cotone, o comunque leggeri e molto traspiranti. I tessuti sintetici infatti favoriscono la permanenza del sudore sulla pelle, portando con maggiore facilità a sviluppare la dermatite. Nei casi in cui il disturbo si presenti su ampie aree del corpo il medico può consigliare anche l’utilizzo di farmaci antistaminici, per limitare l’irritazione e il prurito.

La dermatite da sudore nei bambini
Di fatto viene comunemente chiamata sudamina, anche se in effetti si tratta di una vera e propria dermatite da sudore. Il pratica il sudore tende a ristagnare, portando al manifestarsi di una risposta immunitaria da parte dell’organismo. Può manifestarsi anche negli adulti, in genere chiamata in questi casi miliaria. Come ogni altra dermatite è importante curare la sudamina nei bambini sin dalle prime manifestazioni, per evitare che si aggravi con il passare del tempo, fino a divenire dolorosa.

Olio Vea per curare la sudamina
I rimedi per risolvere i sintomi della sudamina nei bambini e per limitarne le manifestazioni sono vari. A partire dal cercare di far sudare meno il bambino, ad esempio utilizzando abiti più leggeri, rinfrescandolo con frequenti bagni, utilizzando sostanze che ammorbidiscano la pelle irritata, limitando la sudorazione e il prurito. Tra questi l’olio Vea è appositamente studiato per combattere tutti i sintomi della dermatite da sudore. Si tratta di un olio secco, che limita il prurito e la presenza di puntini rossi sulle parti del corpo irritate.

Sudamina nei bambini di 3 anni
Proprio nel periodo della vita che va da 0 a 3 anni la sudamina tende a presentarsi più spesso. La motivazione è correlata anche con il fatto che i bimbi piccoli hanno i pori della pelle di dimensioni molto inferiori rispetto a quelli degli adulti, o dei bambini più grandi. Questo favorisce l’occlusione dei pori e il conseguente presentarsi della sudamina.

Sudamina: usare il talco

Dopo un bagnetto rinfrescante il talco svolge due importanti funzioni: asciuga alla perfezione la pelle, dall’umidità residua ma anche da eventuale ulteriore sudore; inoltre consente di limitare la sensazione di prurito. Nei bimbi piccoli che soffrono spesso di sudamina si consiglia anche il frequente taglio delle unghie: le unghiette che grattano le parti irritate portano a un rapido peggiorare del problema.

Leave a Reply