Permissivi o autoritari? Come essere dei buoni genitori

genitoriFare il genitore è il mestiere più difficile al mondo, soprattutto perchè non si è mai in grado di definire quanto occorra essere autoritari e quanto si possa essere permissivi. Ma con qualche spunto di riflessione anche quella che sembrava essere un’ardua sfida può trasformarsi in un qualcosa di estremamente semplice da fare!

Dire sì o dire no, ad esempio, è uno dei dilemmi che più affligge la figura del genitore. A questa domanda non c’è una risposta univoca perchè sarebbe il caso di valutare sempre episodio per episodio per capire cosa fare, tuttavia è risaputo che un “no” detto saltuariamente ma in maniera sicura e irremovibile vi aiuterà a darvi una certa dose di autorità agli occhi dei vostri figli (e quindi vi faciliterà il compito di far capire loro che ci sono delle scelte da rispettare, una morale a cui attenersi e dei budget da considerare). Il “sì” fa sempre un gran comodo, ma spesso e volentieri viene usato a sproposito con il solo desiderio di mettere a tacere i capricci: attenzione però, perchè troppi “sì” prima o poi vi porteranno a pagarne il conto.

E poi evitiamo di render loro le cose un po’ troppo facili, perchè spronarli va sicuramente bene, ma spianargli sempre accuratamente la strada non è che sia una mossa di grande generosità: per questo motivo non supplicate i compagni di classe a giocare sempre e per forza con vostro figlio, non prendete sempre le sue difese anche quando è palesemente nel torto ed evitate di giustificarlo sempre in tutto. I suoi errori, per quanto nel limite del possibile, dovrebbero essere rimediati da lui se davvero volete che cresca “con le spalle larghe”!

L’indipendenza è un altro fattore che dovreste sempre considerare, soprattutto alla luce di un mondo che è molto diverso rispetto a quello che ci hanno lasciato i nostri nonni. Per cui fate sì che i vostri ragazzi siano in grado di fare qualcosa di manuale magari anche utile ai fini familiari, come anche solo apparecchiare la tavola o rimettere a posto la loro stanza: è importante che sviluppino un minimo di savoir faire per rendersi autonomi laddove c’è possibilità di farlo.

Infine, molti genitori non sopportano l’idea che i propri figli sbaglino, ma anche qui, perchè mai i vostri ragazzi dovrebbero vincere sempre, dappertutto e contro chiunque? Fateli sperimentare e lasciate che possano assaporare gioie e dolori delle loro avventure, perchè è solo così che potrà formarsi un carattere forte.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi